Loading...
Chadia Rodriguez

Cresciuta in fretta

di Chiara Monateri
23.07.2020

Dal mettersi in prima linea
per chi non ha mai avuto una voce,
fino a non aver paura di 
mostrarsi per quello che è:
abbiamo incontrato Chadia Rodriguez

Tempo di lettura 7'

Quando si è resa conto di cosa si poteva scatenare in rete contro le donne e le categorie considerate da molti le più deboli, Chadia Rodriguez non si è fatta da parte. Con Federica Carta ha fatto uscire il pezzo Bella così, diventato manifesto di un progetto più ampio, in cui viene data voce a tutte le diversity che ancora non ne hanno una.

Classe 1998, nata da padre e madre marocchini, Chadia non si è mai tirata indietro: a Torino gioca per 7 anni nella Juventus Women, ed è costretta a lasciare poi il calcio, la sua più grande passione, a causa di un infortunio. Prima del rap lavora come modella di nudo, e viene poi notata grazie alla sua musica da Big Fish e Jake La Furia.

Tra le poche italiane davvero paragonabili per temi e daring alle rapper d’oltreoceano come Cardi B e Nicki Minaj, l’abbiamo incontrata per parlare dell’evoluzione della sua musica, che oltre a disco d’oro si sta aprendo a progetti più ampi come quello sviluppato attorno a Bella così, e del suo punto di vista su hater, rapper al femminile e di quanto sia giusto esporsi per una causa che coinvolge anche tutti i suoi fan.

Iscriviti a Onion!

La newsletter mensile di K Magazine che racconta i trend, a strati.

Ho letto e compreso le informazioni riguardanti il trattamento dei miei dati personali illustrate nella Politica sulla privacy e accetto di ricevere comunicazioni commerciali tramite questa newsletter o altri mezzi utilizzati dall'editore.

Utilizziamo i nostri cookies, e quelli di terzi, per migliorare la tua esperienza d'acquisto e i nostri servizi analizzando la navigazione dell'utente sul nostro sito web. Se continui a navigare, accetterai l'uso di tali cookies. Per saperne di più, consulta la nostra Politica sui Cookies.